Viva il Rock a prezzi popolari

Ma cosa devo fare per vedere un concerto?

Non ho mai pensato che i musicisti debbano suonare gratis o a prezzi stracciati, un po’ perché musicista (anche se non per lavoro) lo sono anche io e un po’ perché, dato che conosco il lavoro che c’è dietro le quinte credo sia giusto che ci sia un riconoscimento economico anche se non per forza milionario.

Credo che attualmente in Italia la situazione sia drammaticamente critica e che le persone che di musica riescono a stare veramente bene siano proprio poche.
A guardare le mega ville delle Pop Star americane sulle ridenti colline di Los Angeles il mercato “mondiale” deve essere totalmente diverso. (soprattutto perché si accede appunto ad un utenza totalmente diversa.. mondiale).

Non ho neanche mai pensato che gli organizzatori debbano solo farsi il culo senza vedere neanche un euro di guadagno e di dover solo cercare di rientrare dell’esborso economico.
Sappiamo tutti che ci sono tante bocche da sfamare quando si organizza un concerto e che ad essere pagato non sarà solamente l’artista.

Io sono amante del Rock n Roll, quello vero. (Altrimenti scriverei su Techno Circle o Pop Circle).
Un genere nato per andare oltre gli schemi classici, per evadere, per fare qualcosa di diverso e stravagante.
L’evoluzione del Rock ci ha dal principio fatto ballare, poi ci ha fatto innamorare, poi ci ha fatto ribellare, poi ci ha fatto arrabbiare..
Un concerto rock deve racchiudere tutte queste cose o meglio portarsi dietro l’essenza di queste cose.

Come faccio ad andare ad un concerto di  Neil Young al teatro degli Arcimboldi (Milano) e pagare un biglietto da 150 Euro?
Ma non si cantava fino a qualche tempo fa.. “Keep on rocking in the free world” ? Ma non si parlava di gente povera che non ce la fa?

Ora vedo che David Gilmour suonerà a Pompei. Il Biglietto per i “fortunati” costerà soltanto 300 Euro.. Ma stiamo scherzando?

Non voglio assolutamente discutere la potenza della chitarra dell’ex Pink Floyd ne tantomeno la cornice e lo spettacolo. Tuttavia 300 Euro, o sei un Pink Floyd oppure non li puoi spendere per vedere un concerto dei Pink Floyd.

Quindi signor Gilmour .. anzi tu di colpa probabilmente non ne hai.. Signor che mi chiede 300 euro per vedere il mio idolo suonare la chitarra..

Spero che davanti a te ci siano solo mezzo senato, la borghesia Napoletana e tutte le persone che saranno li solo perché fa figo essere li.. Perchè in fondo del Rock n Roll non gliene può fregare nulla!

 

Massimiliano Taglialegne
Massimiliano Taglialegne

Bomber d'area, padre e chitarrista...